IMU sui terreni agricoli: mai una bella notizia!

“Nella Seduta del 21 Gennaio il TAR del LAZIO NON ha annullato il pagamento e la scadenza dell’IMU per i terreni agricoli nei comuni interessati dalla nuova classificazione dei Comuni montani ed ha stabilito una udienza di merito per il giorno 17 giugno 2015. E’ tuttavia in essere una seconda sospensione del Decreto Terreni agricoli da parte dello stesso TAR di cui si discuterà il 4 Febbraio, che di fatto sospende ancora il versamento in scadenza al 26 Gennaio.”

Questo è in breve quanto accaduto in questi ultimi giorni. Che il Governo PD fosse incapace è palese, quello che ci stupisce è l’incompetenza nel trattare un tema così delicato che andrebbe ad aggravare moltissimo la situazione dei nostri agricoltori.

Spetta quindi a noi far luce su una questione complessa e caotica. L’attestazione di incapacità da parte dell’attuale governo sta nella formulazione della norma stessa, la quale prevede una struttura tassativa basata sul sistema altimetrico.

Allo stato attuale dei fatti, se la norma dovesse essere confermata così com’è, questo sarebbe il quadro:

  • Fino a 280 metri di altitudine: nessuna esenzione;
  • da 281 fino a 600 metri: esenzione solo per i terreni posseduti da Coltivatori Diretti e Imprenditori Agricoli Professionali con requisito previdenza agricola; l’esenzione si applica anche in caso di terreno posseduto da Coltivatori Diretti o Imprenditori Agricoli Professionali (Art. 2 c. 3) e concesso in comodato o in fitto ad altro CD o IAP.
  • oltre 600 metri di altitudine: esenzione per tutti i terreni.

Il sistema tassativo altimetrico, è bastato sui dati ISTAT 2015 tenendo conto dell’altezza riportata nella colonna “Altitudine del centro (metri)”, la quale a Minervino Murge, in base agli stessi dati, si trova a 429 metri.

Tuttavia, questo quadro provvisorio rischia di diventare definitivo rendendo di fatto questa norma incostituzionale. Ricordiamo che l’art 53 della nostra Costituzione al primo comma stabilisce che “tutti sono tenuti a concorrere alle spese pubbliche in ragione della loro capacità contributiva” non di certo in base a criteri così discriminatori.

In secondo luogo è da tener presente il delicato momento che i nostri agricoltori stanno vivendo, basti pensare all’ultima annata agraria appena trascorsa a Minervino Murge la quale ha visto i propri raccolti decimati a causa di malattie e maltempo. Un’ulteriore tassa e la mancanza di interessamento da parte della nostra amministrazione costituirebbero solamente una beffa per la vera forza trainante della’economia nel nostro paese.

A tal proposito, la nostra richiesta è in linea con la proposta della senatrice pugliese Daniela Donno, la quale oggi ha affermato: “La mozione che abbiamo presentato mira a tutelare tutte le aziende agricole che si trovano nelle regioni e nei comuni che hanno subito i danni del maltempo, a partire dal Gargano. Bisogna attivare tavoli di concertazione con gli enti locali e le associazioni di rappresentanza per proteggere e difendere le aree montane del Paese con azioni efficaci, immediate nonché idonei atti normativi”

Invitiamo la nostra Amministrazione a prestare tutte le attenzioni del caso a questa situazione. Affinchè attraverso pressioni sugli organi provinciali e regionali si possa finalmente trovare una soluzione definitiva che vada a colmare la totale incompetenza del governo Renzi (e non solo)!

Amici di Beppe Grillo Minervino Murge

Annunci

1 commento su “IMU sui terreni agricoli: mai una bella notizia!”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...